Corte Grande

Corte Grande
Questa è la casa della nostra storia

Al föch ad Sant'Antoni/ Lu focu di Sant'Antoniu/ Il fuoco di Sant'Antonio-Poesia di A.G. Fucilone

Sant'Antonio bastonato dai demoni, Sassetta (1400-1450), Pinacoteca Nazionale di Siena


Al föch ad Sant'Antoni (maccheronico-mantovano).


Contra religio regis Ricimeri...ch'al Cristo divin al ghéa mia vist...
dla gran roia ch'al füm purtava...
Sant'Antoni acsì faseva...
et a l'Inferan l'era anca andà...
ch'ad föch sciafon agh dava al diaol...
par omnis alma purtar fora...
et püsè sciafon da lü la ciapava Satan...par dal Signur gratia...
et hodie chesta l'è variola.



Lu focu di Sant'Antoniu (maccheronico-siciliano)


Contra religio regis Ricimeri...cà divinu Cristu nun visti...
di la rossa purcedda cà fumu purtau...
Sant'Antoniu fici accussì...
et a lu 'Nfernu ancu scinnìu...
cà di focu tumpulati ci desi lu diavulu...
pì ogni anima purtari fora...
et cchiù tumpuluna Satan da iddu pigghiau...pì razia dû Signuri...
et hodie chista eni variola.


Il fuoco di Sant'Antonio (versione italiana)


Contro la religione di re Ricimero...che divin non vide il Cristo...
della gran scrofa che il fumo portava...
Sant'Antonio così faceva...
e all'Inferno eta anche andato...
che di fuoco schiaffi gli diede il diavolo...
per ogni anima portare fuora...
e più sberle Satan da egli pigliava...per del Signor grazia...
ed oggi questa è variola.


                                                    Antonio Gabriele Fucilone

Nessun commento:

Posta un commento